Per Appuntamenti STUDI MEDICI ARS MEDICA +39.06.36208923 - 924 oppure +39.333.3926736 o +39.388.1183640

Apr
30

La neuromodulazione sacrale per l’incontinenza fecale

Thumbnail di La neuromodulazione sacrale per l’incontinenza fecale

Alcuni tra i più importanti centri specializzati sulla neuromodulazione sacrale dislocati tra il nord America e l’Australia, hanno recentemente pubblicato un lavoro altamente significativo da un punto di vista scientifico mediante il quale hanno dimostrato in maniera  definitiva l’efficacia della neuromodulazione sacrale quale trattamento elettivo dell’incontinenza fecale.

L’obiettivo iniziale, che il gruppo di lavoro si è posto di raggiungere, è stato quello di raggiungere su di un campione di pazienti affetti da incontinenza fecale almeno una riduzione pari o superiore al 50% degli episodi di incontinenza anale. Lo studio, iniziato nel 2002 e portato a termine nel 2008, ha coinvolto circa circa 285 pazienti. Per saggiare e misurare oggettivamente il miglioramento della sintomatologia riconducibile all’incontinenza anale, sono stati utilizzati dei questionari atti a valutare la qualità di vita: questi sono dei formulari a risposta multipla dove ciascuna di queste corrisponde ad un punteggio, la sommatoria determina un range che corrisponde ad un valore di qualità di vita che per semplicità di illustrazione viene indicato essere ottimo, buono, discreto, sufficiente e scarso in relazione appunto all’incontinenza fecale.

Del campione iniziale, solo 120 pazienti hanno costituito il campione dal quale sono stati tratti i risultati definitivi dello studio. Effettivamente a 12 mesi dall’inizio del trattamento circa 83% dei pazienti ha manifestato miglioramento clinico e per cui sono stati sottoposti ad impianto definitivo. A due e tre anni sono stati registrati miglioramenti persistenti rispettivamente nel 85% e 87% dei pazienti arruolati allo studio. Gli episodi di incontinenza sono passati da una media di 9,4 volte la settimana a 1,9 dopo 12 mesi e 2,9 dopo due anni. Nel campione a tre anni di osservazione, addirittura il 41% dei pazienti ha manifestato completa regressione dell’incontinenza anale.

In conclusione gli autori del lavoro, sulla base dei risultati ottenuti, ritengono la neuromodulazione sacrale una tecnica efficace e sicura nel trattamento dell’incontinenza fecale.

Fissa un appuntamento