Per Appuntamenti STUDI MEDICI ARS MEDICA +39.06.36208923 - 924 oppure +39.333.3926736 o +39.388.1183640

Feb
01

Gonfiore addominale, quali sono le cause e cosa si può fare?

Thumbnail di Gonfiore addominale, quali sono le cause e cosa si può fare?

Il meteorismo, comunemente riferito dal paziente come “gonfiore o tensione addominale”, è uno dei sintomi principali della perdita della regolarità intestinale, fenomeno che interessa il 15% della popolazione generale, soprattutto femminile, ed è responsabile di oltre il 50% delle visite gastroenterologiche ambulatoriali.

Il gonfiore addominale si può presentare da solo o in associazione con altri sintomi come:

  • dolore addominale,
  • eccessiva produzione di gas,
  • stitichezza e diarrea
  • ripercussioni sul benessere psicologico dell’individuo (cattivo umore, autostima, imbarazzo, disagio nel rapporto con gli altri).

L’irregolarità intestinale può essere provocata da cattive abitudini alimentari (mangiare troppo velocemente o eccedere con alcuni cibi), stress psico-fisico, ansia ed emotività, vita sedentaria, farmaci (es. antibiotici) e viaggi.

Tutti questi fattori determinano uno squilibrio nei processi fermentativi endoluminali che avvengono fisiologicamente ad opera della flora batterica intestinale facilitando la produzione di una eccessiva quantità di gas che dà esito alla sensazione di gonfiore addominale.

Rimedi per il gonfiore addominale

Le regole per il benessere dell’intestino sono:

  • un’alimentazione sana ed equilibrata: ricca di fibre e di acqua e povera di cibi grassi e fritti,
  • uno stile di vita regolare: pasti alla stessa ora e adeguato riposo notturno,
  • un’attività fisica costante
  • dedicare tempo alla defecazione: alla stessa ora tutti i giorni senza reprimere lo stimolo.

Inoltre, un importantissimo aiuto per regolarizzare il transito intestinale può giungere dall’assunzione quotidiana di fermenti lattici vivi o probiotici, da prendere lontano dai pasti, preferibilmente al mattino con abbondante acqua, e per un prolungato periodo di tempo. Per ogni dubbio consultate comunque il vostro medico curante, il gastroenterologo od il proctologo.

Fissa un appuntamento

Dott. Andrea Cocco
Servizio di Endoscopia
Ospedale “Sandro Pertini” – ASL RMB Roma
email: dott.cocco@yahoo.it