Per Appuntamenti STUDI MEDICI ARS MEDICA +39.06.36208923 - 924 oppure +39.333.3926736 o +39.388.1183640

La legatura intersfinterica della fistola perianale

legatura intersfinterica fistola perianale roma

La fistola perianale rimane una delle patologie anali più temibili per il paziente che si rivolge al proctologo. La recidiva della malattia e il rischio di incontinenza anale, quale possibile complicanza delle tecniche chirurgiche, hanno spinto nel tempo proctologi e chirurghi colorettali alla ricerca di metodiche chirurgiche che fossero efficaci nella cura della malattia. Tali ricerche erano orientate a individuare tecniche che fossero in grado di ridurre il rischio di recidiva e di garantire l’integrità degli sfinteri anali, per abbassare il rischio di incontinenza anale post-operatoria.

La L.I.F.T.- Legatura Intersfinterica della Fistola Perianale – è una nuova tecnica chirurgica che proprio in questo periodo sta vedendo lentamente ma sempre più insistentemente il suo utilizzo. Sembra avere diversi vantaggi rispetto alle altre tecniche tuttora utilizzate per la cura della fistola perianale e cioè:

  • la riduzione della recidiva della malattia
  • la minor offesa dello sfintere anale.

La fistola anale è una comunicazione aberrante tra il canale anale e la cute circostante l’ano. La comunicazione assume forma di un tunnel, di un canalino, che attraversa a tutto spessore gli elementi anatomico che costituiscono il perineo posteriore: il canale anale, gli sfinteri anale interno ed esterno, il grasso e la cute perianale. La tecnica chirurgica prevede la preparazione del tratto fistoloso, che attraversa lo spazio esistente tra lo sfintere anale interno e quello esterno. Una volta localizzata la fistola in questo spazio, essa viene legata e incisa in maniera tale da interromperne la continuità. In tal modo, gli sfinteri rimangono integri e interrompendo la continuità fistolosa, essa viene trattata in maniera corretta e definitiva riducendo il rischio di recidiva.

Recentemente su una rivista scientifica sono stati pubblicati i primi risultati ottenuti attraverso l’applicazione della L.I.F.T. Su venticinque pazienti trattati con questa tecnica, il 68% ha ne ha tratto giovamento in termini di guarigione primaria. Questo risultato dimostra come questa tecnica sia indubbiamente efficace ed abbia al tempo stesso degli ampi margini di miglioramento.

Fissa un appuntamento

“Early result of ligation of the intersphincteric fistula tract for fistula in ano “ Abulia et coll.; Disease of the colon and rectum march 2011, volume 54, issue 3; pp 289-292”

ARTICOLI CORRELATI