Per Appuntamenti STUDI MEDICI ARS MEDICA +39.06.36208923 - 924 oppure +39.333.3926736 o +39.388.1183640

Mag
15

Ragade anale e colon irritabile

Thumbnail di Ragade anale e colon irritabile

La ragade anale provoca dolore anale, sanguinamento anale e tenesmo, cioè la sensazione di non aver evacuato completamente. Sono sintomi dalla straordinaria capacità di creare uno stato di disagio che in proctologia si definisce sociale.La ragade anale è una piccola ferita posta sul margine anale. In particolare, secondo la sua localizzazione rispetto al margine ano cutaneo, essa trae origine da cause diverse.

Se la ragade anale è posta internamente al canale anale, allora la causa più frequente è il colon irritabile. Il colon irritabile è quella sindrome, cioè un insieme di sintomi, caratterizzata da diarrea che si associa a dolori addominali prevalentemente al fianco sinistro dell’addome che precede l’evacuazione e senso di gonfiore. La causa di questa sindrome è polivalente dove lo stress, la cattiva educazione alimentare e la predisposizione genetica sono le cause principalmente responsabili. Succede quindi che, in alcune fasi della nostra vita, per motivi soprattutto legati alla sfera familiare o professionale, lo stress agisca sul colon in maniera da farlo funzionare troppo velocemente: questo insieme alle cattive abitudini alimentari, cibi ricchi in scorie o il salto del pasto o il mangiare velocemente, determina l’incapacità del colon a formare correttamente le feci e si ha dunque la diarrea preceduta o meno dal dolore colico addominale. Il paziente lamenta allora numerosi episodi giornalieri di diarrea. La diarrea crea allora i presupposti della ragade anale: insulto sul tessuto emorroidario o sulle ghiandole che producono muco che lubrifica l’ano detta criptite, la formazione della ferita superficiale che induce l’aumento del tono dello sfintere detto ipertono sfinteriale, che mantiene viva la ragade. Ecco che il paziente lamenta i disturbi specifici della ragade: dolore anale, sanguinamento anale e tenesmo. In questo specifico caso la visita proctologica ha senso nel comprendere e spiegare al paziente le cause che hanno determinato la ragade anale.

In particolare è fondamentale che il proctologo consigli al paziente lo svolgimento di una colonscopia. Questo perché attraverso la colonscopia è possibile indagare la mucosa di tutto il colon valutando se questa sia infiammata e conducendo, dove questa appare infiammata, delle biopsie; è possibile inoltre l’identificazione di polipi del colon che possono associarsi al colon irritabile che potranno essere asportati con la stessa metodica per l’esame istologico. Tutto questo porterà poi il proctologo a stilare un percorso terapeutico specifico per il trattamento della diarrea attraverso un’alimentazione specifica per colon irritabile e fermenti lattici; inoltre una terapia medica locale specifica per la ragade anale sarà necessaria per la sua risoluzione che avviene il più delle volte senza dover ricorrere ad un intervento chirurgico proctologico.

Fissa un appuntamento