Per Appuntamenti STUDI MEDICI ARS MEDICA +39.06.36208923 - 924 oppure +39.333.3926736 o +39.388.1183640

Dic
12

La coccigodinia in proctologia

Thumbnail di La coccigodinia in proctologia

Non è infrequente, in occasione di una visita proctologia presso un centro di proctologia specializzata, ascoltare pazienti che narrano le proprie peripezie negli ospedali, tra le varie figure specialistiche, cercando di capire il motivo che causa dolori importanti sempre localizzati al coccige.

La coccigodinia è appunto una patologia caratterizzata da dolori che originano dal coccige, è frequente nella donna e nei pazienti anziani defedati. Il dolore viene aggravato dalla postura errata oppure da lunghi periodi passati seduti; ma anche dal passaggio dallo stare in piedi al piegarsi in avanti e viceversa determina il dolore.

Coccigodinia nella donna

La prevalenza della patologia nella donna sembra sia da imputarsi alla curvatura accentuata in concavità del coccige rispetto a quella dell’uomo. Tale tipo di conformazione, espone la donna ad un maggior rischio di traumatismi, non soltanto a fratture ma anche ai così detti microtraumatismi dovuti alle cattive posture, in genere sono pazienti che svolgono un lavoro che richiede una postura assisa prolungata, che generano delle dislocazioni ossee le quali, a loro volta, causano il dolore. Non ultimo le ingiurie che occorrendo durante i parti. In particolare durante l’episiotomia, vengono generate delle alterazioni funzionali delle strutture muscolari del pavimento pelvico; alcuni fasci muscolari che contribuiscono alla composizione del pavimento pelvico originano o si inseriscono sul coccige e per il danno recato loro in corso di intervento, funzionano in maniera non adeguata e la dissinergia o malfunzionamento muscolare, genera il dolore.

Cause della coccigodinia

Accanto a questi, che risultano essere tuttavia i motivi principali per cui si ha dolore al coccige, vi sono altre cause anche se più rare: le lesioni occupanti spazio tra retto e coccige come nei tumori, varie patologie del circuito pelvico digestivo, sessuale ed urinario.

Coccigodinia: la visita dal proctologo

Generalmente il paziente spiega al proctologo che il dolore insorge in maniera ingravescente durante la posizione assisa prolungata e che si esacerba durante la flessione del busto sugli arti inferiori dalla stazione eretta. L’esame obbiettivo comporta la manipolazione del sacro e del coccige che genera una reazione nel paziente al dolore a volte smodata ed altre volte assente come se, tra questi due estremi, esistesse un valore medio che indicherebbe la comune origine del dolore. In genere è sufficiente sottoporre il paziente proctologico ad esame RX del coccige e con questo esame si riesce facilmente a confermare una diagnosi già fatta attraverso l’anamnesi e l’esame obiettivo. Su indicazione del proctologo verrà consigliata la giusta terapia: il rimedio potrà essere costituito da infiltrazioni locali, ma soprattutto da fisioterapia e ginnastica posturale che nella maggior parte dei casi risolvono brillantemente il problema.

Fissa un appuntamento